radio lattemiele bettoni

P. Giuseppe è tornato a parlare di Arché a Radio Lattemiele.

Questa volta, ha raccontato delle vacanze delle mamme e dei bambini di Arché: l’occasione per loro di avere qualche (importantissimo!) momento lontani dalla vita vita quotidiana e dal grigiore cittadino, godendosi una settimana al mare ed una in montagna in compagnia di tanti, cari, amici di Arché.

Questo è l’audio integrale del suo intervento, buon ascolto (o lettura)!

Ben ritrovati qui su Radio Lattemiele, è il momento di tornare a parlare con molto piacere di Fondazione Arché e allora bentornato qui su Radio Lattemiele a padre Giuseppe Bettoni.

Buongiorno!

Grazie buongiorno a lei e a tutti i radioascoltatori.

È sempre un piacere parlare con lei e seguire le iniziative di Arché e anche per voi è arrivata l’estate e arriva il tempo della vacanza, giustamente.

Eh sì, finalmente, anche per le mamme e i bambini inizia un tempo, seppure risicato perché si tratta di una settimana al mare e di una settimana in montagna non è che ci possiamo permettere grandi cose, ma è un momento sempre bellissimo.

Sia perché per molti di loro (ad esempio quest’anno), tre bambini ceceni che abbiamo con noi hanno visto per la prima volta il mare, quindi era bello vedere i loro occhi scoprire questo grande dono cui noi siamo abituati magari e quindi godere anche di queste esperienze bellissime.

Poi faremo anche una settimana in montagna, al mese di agosto, una settimana in cui faremo anche delle attività sportive: palestra di roccia, insomma molto particolari.

Perché ci sono anche momenti di escursione, sempre chiaramente adatti ai bambini e alle mamme che non sono abituati a fare grandi camminate, però insomma siamo andati qualche volta in qualche miniera, a vedere gli animali, come caprioli e camosci.

Per loro è un’esperienza, ma per tutti noi è un’esperienza rigenerante in tutti i sensi: fisico e morale.

Noi vi seguiamo ormai da qualche mese, seguiamo tutte le vostre bellissime iniziative sempre al fianco di mamme e bambini, dei più deboli. E queste bellissime iniziative che permettono a tutti loro, a tutti voi, di fare vacanza, al mare o in montagna.

Ci stava raccontando poi anche delle tante cose che riuscite ad organizzare durante la vacanza.

Sì, questo è possibile proprio grazie a tanti amici che abbiamo in giro per l’Italia.

Perché sia al mare, a San Benedetto del Tronto si prodigano per noi: noi arriviamo e troviamo già la dispensa piena di tutto quello che serve per nutrire i nostri cuccioli e anche quando andiamo in montagna lo stesso: abbiamo amici che in Val Camonica (specialmente ad Edolo) si prodigano ormai da diversi anni facendoci trovare ogni ben di Dio, quindi ci permettono di trascorrere dei giorni in serenità e soprattutto insieme in un contesto diverso, disteso e a contatto con la natura che non è scontato per chi vive in città è sempre più difficile avere dei contatti così con la natura, perché anche lo stare insieme in maniera più leggera, più libera facendo dei giochi, delle escursione è sempre una grande gioia.

Beh sono dei momenti che poi si portano a casa, di grande benessere e di grande condivisione ed è anche questo il senso profondo di Arché e di quello che fate: condividere tutti insieme.

Assolutamente sì. Condividere anche fra di noi e con la gente del posto, perché diciamo quasi tutte le sere c’è qualcuno che passa a trovarci, che vuole stare lì insieme, fare due chiacchiere e bere un bicchiere di vino, stare in compagnia.

È sempre un momento conviviale, dove anche per le mamme è bello avere la visita di persone che si interessano di loro, che vengono a trovarle, senza problemi.

Questo bellissimo senso di comunità. Grazie di avercelo raccontato, allora buona vacanza e noi come sempre ci sentiamo il mese prossimo.

Grazie, buone vacanze a voi!