Figure di sostegno e di vicinanza solidale

Figure di sostegno e di vicinanza solidale

Chi sono: Le figure di vicinanza solidale rappresentano una forma di solidarietà tra famiglie che ha come finalità quella di sostenere un nucleo famigliare in condizioni di vulnerabilità, attraverso l’affiancamento di un altro nucleo o di singole persone, in una logica di condivisione delle risorse e delle opportunità.

Con questo dispositivo infatti si sceglie intenzionalmente di valorizzare l’ambiente di vita della famiglia e del bambino piuttosto che collocare il bambino temporaneamente o per alcune ore della giornata in un’altra famiglia.

(Secondo le Linee d’indirizzo nazionali per l’intervento con i bambini e famiglie in situazione di vulnerabilità, n.430)

Cosa fanno: Si tratta di singoli o di nuclei famigliari in grado di fornire nella vita di tutti i giorni un aiuto ai genitori per facilitare la funzione di cura nei confronti dei figli e l’inclusione nella comunità.

  • Sostenere il bambino affiancandolo nello svolgimento di alcuni compiti o attività quotidiane, relativi ai suoi bisogni di crescita.
  • Affiancare i genitori, rinforzare le loro risorse e sostenerli nel fronteggiare alcuni problemi della vita quotidiana, senza mai sostituirsi ad essi.
  • Promuovere l’inclusione sociale favorendo la conoscenza e l’accesso alle risorse della comunità e del territorio d’appartenenza.

Insieme a: Gli accordi di collaborazione con il Servizio Sociale sono coordinati dalla Fondazione che si fa garante della selezione, della formazione e dell’abbinamento delle figure di sostegno con i destinatari, senza che questo comporti un riconoscimento di oneri, se non nel caso in cui siano richieste specifiche prestazioni professionali a supporto della famiglia e del bambino.

Le figure di sostegno partecipano direttamente alle attività dell’Équipe educativa, come partner del sistema dei servizi nelle fasi di analisi della situazione famigliare, nella costruzione, realizzazione e valutazione del progetto di accompagnamento. La Fondazione assicura alle persone e alle famiglie scelte come figure di sostegno e di vicinanza solidale una supervisione.

Requisiti: Per assumere la funzione di figura di sostegno non esistono vincoli a priori, fatta salva la verifica dell’assenza di carichi pendenti penali per reati contro minorenni, né è necessario possedere specifici requisiti di età, reddito, istruzione.

Per info: Scrivere a presidente@arche.it.

Sostieni questo progetto
Diventa volontario

Chi sono: Le figure di vicinanza solidale rappresentano una forma di solidarietà tra famiglie che ha come finalità quella di sostenere un nucleo famigliare in condizioni di vulnerabilità, attraverso l’affiancamento di un altro nucleo o di singole persone, in una logica di condivisione delle risorse e delle opportunità.

Con questo dispositivo infatti si sceglie intenzionalmente di valorizzare l’ambiente di vita della famiglia e del bambino piuttosto che collocare il bambino temporaneamente o per alcune ore della giornata in un’altra famiglia.

(Secondo le Linee d’indirizzo nazionali per l’intervento con i bambini e famiglie in situazione di vulnerabilità, n.430)

Cosa fanno: Si tratta di singoli o di nuclei famigliari in grado di fornire nella vita di tutti i giorni un aiuto ai genitori per facilitare la funzione di cura nei confronti dei figli e l’inclusione nella comunità.

  • Sostenere il bambino affiancandolo nello svolgimento di alcuni compiti o attività quotidiane, relativi ai suoi bisogni di crescita.
  • Affiancare i genitori, rinforzare le loro risorse e sostenerli nel fronteggiare alcuni problemi della vita quotidiana, senza mai sostituirsi ad essi.
  • Promuovere l’inclusione sociale favorendo la conoscenza e l’accesso alle risorse della comunità e del territorio d’appartenenza.

Insieme a: Gli accordi di collaborazione con il Servizio Sociale sono coordinati dalla Fondazione che si fa garante della selezione, della formazione e dell’abbinamento delle figure di sostegno con i destinatari, senza che questo comporti un riconoscimento di oneri, se non nel caso in cui siano richieste specifiche prestazioni professionali a supporto della famiglia e del bambino.

Le figure di sostegno partecipano direttamente alle attività dell’Équipe educativa, come partner del sistema dei servizi nelle fasi di analisi della situazione famigliare, nella costruzione, realizzazione e valutazione del progetto di accompagnamento. La Fondazione assicura alle persone e alle famiglie scelte come figure di sostegno e di vicinanza solidale una supervisione.

Requisiti: Per assumere la funzione di figura di sostegno non esistono vincoli a priori, fatta salva la verifica dell’assenza di carichi pendenti penali per reati contro minorenni, né è necessario possedere specifici requisiti di età, reddito, istruzione.

Per info: Scrivere a presidente@arche.it.

Sostieni questo progetto
Diventa volontario