89.522 euro. O, detto altrimenti, 1244 persone, 1244 amici e amiche. Tanti sono i contribuenti che hanno scelto di donare il proprio 5×1000 a Fondazione Arché a sostegno delle sue attività a fianco di mamme e bambini e famiglie in difficoltà. Una scelta importante sia, ovviamente, dal punto di vista economico sia da quello “sentimentale”: per chi ci lavora, ma soprattutto per le persone affiancate nei progetti perché sanno di poter contare su una comunità, un gruppo di persone su cui poter fare affidamento per guardare al futuro con fiducia.

Una scelta quella del 5×1000 che impone, però, anche una grande responsabilità: ogni euro ricevuto è un’attestazione di stima a un’attività che prosegue da anni, a fianco di coloro che condizioni di vita difficili mettono ai margini e con cui, insieme, ci si impegna per inventare ogni giorno un futuro diverso.

I risultati del 5×1000 del 2020 sono incoraggianti: nonostante un leggero calo del numero di scelte in favore di Arché, le somme incassate sono in crescita dal 2017. Un dato che conforta ma che, allo stesso tempo, costringe a rimanere vigili: come denunciato dal direttore di VITA Non Profit, infatti, solo “poco più di quattro contribuenti su dieci aderiscono alla misura nella dichiarazione dei redditi”.

“Per Arché è importante che chi ci ha scelto negli anni passati mantenga questa preferenza, ma la sfida maggiore è conquistare nuovi sostenitori”, dice Elena D’Andrea, responsabile del Fundraising per Fondazione Arché, che aggiunge: “E’ importante far capire al contribuente che destinare il 5×1000 non costa nulla, ma è un aiuto fondamentale per chi lo riceve”.

Nella Dichiarazione dei Redditi scrivi il codice fiscale 97105280156 e destina il 5×1000 a Fondazione Arché.