A febbraio è stato siglato un accordo tra l’Associazione Banco Alimentare della LombardiaEsselunga, e l’Associazione Arché in ragione del quale, la storica catena di supermercati milanese, si impegna a cedere, a titolo gratuito, alla Casa di Accoglienza Arché, tramite il “Banco Alimentare”, tutte quelle derrate alimentari ritenute non più commerciabili, ma ancora commestibili.

L’accordo testimonia ancora una volta, l’impegno del Banco Alimentare a sostegno delle persone più deboli e bisognose e la preziosa collaborazione con le associazioni impegnate ad accogliere le persone in difficoltà. Inoltre “Esselunga” si attiva in modo concreto nel progetto, mettendo a disposizione il lavoro supplementare che viene richiesto al personale per “smistare” settimanalmente i prodotti destinati alla “Casa” e per il confezionamento dei colli da destinare agli operatori della casa.