Pubblichiamo la testimonianza di Alessandra che il 20 settembre scorso ha iniziato il suo percorso di inserimento lavorativo presso il Vintage Solidale di Arché, il negozio dove riciclando abiti usati e ridistribuendo il superfluo si raccolgono fondi destinati a finanziare i progetti sociali di Arché. E, dove, da oggi grazie all’incontro con Club Itaca abbiamo avviato un progetto sperimentale che promuove l’autonomia socio lavorativa di persone che hanno alle spalle storie di fragilità e che sono pronte a rimettersi in gioco.

“Inizialmente ero preoccupata. Non lavorando da 2 anni, avevo paura di ricominciare.
Silvana che è la responsabile del progetto Itaca, insieme ad Isabella, mi hanno tranquillizzata, dicendomi che era il posto di lavoro giusto per me.

Al primo incontro in Arché ho trovato un’accoglienza calorosa e mi sono sentita subito a mio agio. Mi sono presentata con sicurezza anche grazie all’introduzione che Aldo aveva fatto di me riuscendo così a creare un clima disteso. Subito ho notato che potevo avere un dialogo con le volontarie del Vintage, anche se oggi non ho ancora avuto modo di conoscerle tutte. Sin dal primo giorno tutte mi hanno aiutata nel comprendere il mio compito all’interno del negozio.

Sto imparando a interagire con le clienti proponendo loro dei capi e scoprendomi portata per la vendita, so già usare la cassa e mi occupo anche della chiusura parziale a fine turno.
Sono più tranquilla e sicura di me, dopo meno di un mese, e questo mi ha permesso di iniziare a ridurre gradualmente l’assunzione di alcuni farmaci. So anche che forse non andrò d’accordo con tutte, anche se le persone che ho conosciuto finora sono tutte gentili e disponibili e mi hanno sempre facilitata nell’apprendimento. È anche grazie a loro che ogni giorno imparo qualcosa di nuovo. Acquisto sicurezza e fiducia in me stessa. Al mattino mi sveglio più serena e con la voglia di incominciare una nuova giornata di lavoro in negozio.

Da pochi giorni ho iniziato un corso di computer per ottenere la certificazione e spero che questo mi aiuterà ad avere più possibilità di trovare lavoro una volta portata a termine questa esperienza.
Ringrazio Arché che mi sta dando la possibilità di ricominciare una nuova vita”.