Lo spazio della FAI Factory è concesso a Fondazione Arché in comodato d’uso gratuito dal Comune di Milano a seguito della partecipazione al bando per i beni confiscati alla Mafia.

Nell’ultimo anno, le attività della FAI Factory si sono consolidate in modo sempre maggiore offrendo al territorio, uno spazio polivalente che si caratterizza come luogo in cui esprimere la propria creatività e come spazio all’interno del quale sperimentare un approccio alla multimedialità, uno spazio che si è rivelato essere una piccola risorsa in più per i giovani e gli adolescenti del quartiere che hanno bisogno di punti di riferimento e luoghi d’espressione, comunicazione e relazione tra di loro.

Attraverso le numerose attività svolte (dai laboratori musicali alla web radio, dagli incontri con le scuole al festival dei beni confiscati), molte delle quali in collaborazione diretta con il Comune di Milano, questo spazio si configura sempre di più come luogo di promozione e valorizzazione di volontariato individuale, luogo in cui iniziare e potenziare forme di cittadinanza attiva e solidale che esprima solidarietà e responsabilità sociale.
I risultati positivi ottenuti in quest’ultimo anno ci dimostrano, in modo sempre maggiore, che un luogo di incontro e di scambio, sia fisico sia multimediale, assume un ruolo molto importante nella vita dei giovani che abbiamo modo di incontrare. La continuità del lavoro con gli anni precendenti è un dato molto importante che ci da la spinta a continuare in questo percorso di incontro e condivisione. Il protagonismo giovanile è sempre pi&uagrave; centrale poiché da la possibilità di affrontare trasversalmente questioni che attengono al sostegno della fragilità dei giovani e di promozione del benessere individuale e collettivo.

Se siete interessati ad approfondire notizie relative alle attività del prossimo anno o se avete idee o voglia di collaborare inviateci le vostre proposte e richieste a: milano@arche.it 

Visitate anche la pagina Facebook frequenzeaimpulsi.