“Le iniziative di raccolta in collaborazione con la scuola «La Maisonnette» per il vestiario, il Banco delle Farmacie e il Banco dell’Infanzia per farmaci, cibo e pannolini erano cresciute con nostro immenso piacere, ma a un certo punto ci siamo ritrovati in un mare di cose che si stava trasformando in un mare di confusione, sempre più difficile da affrontare” racconta Uli Mittermair, responsabile dei volontari.

È una fortuna aver ricevuto così tante donazioni, ma esserne letteralmente sommersi può diventare deleterio per la vita lavorativa della sede!

In nostro soccorso mercoledì 26 e lunedì 31 luglio sono arrivati i volontari di Salesforce Roma: Emanuela, Federico, Laura; Marco e Nino non si sono spaventati davanti alla grande mole di lavoro ed organizzandosi sono riusciti con grande efficacia a far tornare l’ordine.

Oltre che a questi coraggiosi amici, un ringraziamento va anche a Fabio, volontario Arché, che ha lavorato con il gruppo cogliendo l’occasione per rispondere a tutte le loro domande sulla Fondazione e sul volontariato, e a Valentina Zanconi, referente di Salesforce Roma per questa iniziativa.