Quando aveva 9 anni, dopo una lezione di ecologia in cui la maestra spiegò la fotosintesi clorofilliana, il problema del disboscamento planetario e il pericolo che corre l’ambiente e quindi tutti noi, Felix prese una decisione: “Pianterò un milione di alberi in Germania”.

Il primo lo mise sotto al balcone di casa, il secondo davanti alla scuola, poi cominciò a raccogliere amici e alla fine, dopo 4 anni, ci è riuscito! Il 4 maggio del 2010 ha piantato il milionesimo albero, ma da allora non si è più fermato.

Dall’inizio della sua visione, solo in Germania, Felix ha piantato 250mila alberi ogni anno. Più o meno 30 alberi all’ora, ogni ora. La sua associazione “Plant for the planet” il cui slogan è “Stop talking, start planting” (Basta parlare, iniziare a piantare) è diventata una ONG riconosciuta anche dall’ONU e sta continuando il lavoro, mentre Felix gira il pianeta a dare lezione di sogni.

Felix e la sua associazione hanno fondato Accademie in tutto il mondo i cui formatori sono gli stessi bambini. Entro il 2020 i bambini si sono posti l’obiettivo di fondare almeno 20 accademie e formare un altro milione di bambini che si impegnano nella rete globale e che diffondono nel proprio Paese la visione di Plant for the Planet.

Stefania Culurgioni