In questi giorni il Comune di Roma ha dato il via alla predisposizione del nuovo Piano Regolatore Sociale della città.
Il Piano Regolatore Sociale è un documento finalizzato alla progettazione ed implementazione del sistema integrato dei servizi e degli interventi sociali a livello cittadino, secondo quanto previsto dalla Legge 328/2000. Esso costituisce anche il quadro di riferimento per i Piani di Zona predisposti dai 19 Municipi romani.
La sede di Roma ha deciso di partecipare ai tavoli di lavoro tematici per la costruzione del sistema dei servizi. In particolare per l’associazione di volontariato Alfio Di Mambro parteciperà all’interno del tavolo Immigrazione e richiedenti asilo, per Arché Progetti e Territorio sarà presente Paola Siino al tavolo Famiglia e Minori.

I gruppi di lavoro saranno chiamati a completare e integrare il documento-base predisposto, analizzare i punti di forza e le criticità del sistema cittadino dei servizi sociali; formulare proposte per il miglioramento dei servizi in risposta ai problemi evidenziati; fornire indicazioni in merito ai servizi e alle prestazioni da considerare “essenziali”; evidenziare le interconnessioni “trasversali” in relazione al lavoro di rete con altri soggetti e all’integrazione delle politiche sociali con le diverse politiche urbane.