E’ il nome dell’iniziativa promossa da Libera  “Associazioni, nomi e numeri contro le mafie”, che sabato 5 novembre coinvolgerà Milano e provincia.
I beni confiscati alle mafie e ora gestiti da associazioni, cooperative e fondazioni che ne promuovono il riutilizzo sociale apriranno le porte.
La mattina sarà riservata alle scuole, mentre il pomeriggio – dalle 15 alle 17 – l’iniziativa sarà rivolta a tutta la cittadinanza.

Obiettivo dell’iniziativa è abbattere il luogo comune per cui le mafie a Milano, in Lombardia e più generale al nord sarebbero lontane. Il punto è un altro: non ci accorgiamo della loro presenza e quindi della loro pericolosità.

I beni confiscati alle mafie sono un chiaro segno della loro infiltrazione.

Arché terrà aperta la FAI Factory, l’ex night club gestito dalla mafia oggi sede di un progetto dedicato agli adolescenti Frequenze A Impulsi. La nostra sede è in zona 2 e fa parte del percorso che parte da via Venini.

Per cambiare la cultura di un paese c’è bisogno di tutti. Abbiamo scelto di aderire per la seconda volta all’iniziativa di Libera per raccontare, attraverso la voce dei nostri volontari più giovani, la speranza di un cambiamento possibile e già in atto.

Vi aspettiamo numerosi!

Per maggiori informazioni, per iscriversi come gruppo e visionare le mappe dei percorsi collegati a Scopri il bene!