Sartoria Sociale

Come Fondazione Arché ci siamo spesso chiesti cosa potessimo fare per indirizzare le persone accolte all’interno dei nostri progetti sulla strada dell’inserimento lavorativo. È per questo che dalla Cooperativa Arché Vintage Solidale è nata la Sartoria Sociale.

Attraverso l’uso degli strumenti dedicati all’interno dell’atelier e della sperimentazione di varie tecniche di taglio e di cucito, il laboratorio prevede che i sarti si dedichino a vari servizi: dalla realizzazione di capi poi venduti al nostro negozio Vintage, alla riparazione di abiti e altro per le famiglie del quartiere di Quarto Oggiaro.

Oltre alla vocazione sociale, che come detto mira a dare una mano alle persone in difficoltà lavorativa, il progetto tiene un occhio attento alla questione ambientale.

È il caso della collezione autunno – inverno della Sartoria, che basa le sue materie prime sui tessuti di maglina in eccesso, ceduti ad un prezzo di favore o dei gadget prodotti con i tessuti donati da aziende importanti, come Borghi1819 e Decathlon, o da privati.

La lavorazione dei prodotti avviene in modo etico ed efficiente, con la ricerca del miglior rapporto possibile per quanto riguarda la qualità/prezzo e senza dimenticarsi della dimensione estetica e funzionale.

Sartoria Sociale

E infatti, sono proprio il rispetto dell’ambiente, la qualità del prodotto e l’attenzione al sociale a rendere unica la linea di abbigliamento per la stagione invernale, i cui capi sono acquistabili oltre che in Sartoria anche all’Arché Vintage (in via Ressi 23).

Situata in via Satta 3, la Sartoria Sociale è un luogo vivo e speciale, che incarna pienamente lo spirito di Arché e che vuole porsi come punto di incontro all’interno della comunità e supporto per le persone in difficoltà lavorativa.

Potete ricevere più informazione visitando la pagina progetto della Sartoria Sociale, scrivendo a vintage.atelier@arche.it o chiedendo di Valentina Sangregorio allo 02 36559990 / 342 6364197.

Foto di Simone Durante.