Malik, Adlan, Zaur il mare non l’avevano mai visto. Quando il blu del Mar Adriatico ha cominciato a apparire dai finestrini dell’Intercity che, percorrendo la costa, arriva fino a San Benedetto del Tronto. “Mamma, mamma..ma cos’è?!?”, hanno chiesto uno dopo l’altro alla madre che li ha accompagnati nel viaggio di andata da Milano alla città marchigiana dove, insieme alle altre mamme e bambini di “Casa Carla”, hanno trascorso qualche giorno di serenità. E di felicità, dopo i mesi della pandemia a Milano.

“Erano talmente entusiasti che non stavano più nella pelle: i tre fratellini volevano buttarsi in acqua subito, senza neppure lasciare le valigie nella struttura che ci ospitava!”, racconta Milagros Rodriguez Tineo, una delle educatrici che ha li accompagnati. Ogni mamma aveva a disposizione per lei e i suoi figli un appartamentino nel centro di San Benedetto del Tronto presso la Casa per Ferie gestita dai Padri Sacramentini.

Con il mare a pochi passi, la spiaggia è stata la destinazione fissa di ogni giornata a San Benedetto del Tronto. Dopo la colazione tutti insieme, mamme e bambini giocavano sulla spiaggia e facevano lunghi bagni. Per alcuni, come i fratellini ceceni, è stata una scoperta piena di gioia! Non solo per l’acqua del mare ma anche per quella sensazione di rilassatezza e tranquillità che solo i sonnellini sotto l’ombrellone, cullati dalla brezza leggera profumata di salsedine, possono regalare. Alla sera si ritrovavano tutti di nuovo nella sala comune per mangiare insieme e decidere che fare dopo cena: la gelateria in centro a San Benedetto del Tronto o il parchetto comunale con le altalene erano le due destinazioni preferite. Alle 22, poi, tanti saluti e tutti a letto!

Nella serata di venerdì, invece, è stata la sala comune della Casa per Ferie a animarsi. Prima con il pesce fresco, offerto dai Padri Sacramentini e dai sostenitori di Arché a San Benedetto del Tronto e cucinato dalla volontaria Silvana con l’aiuto di mamme e educatrici, e poi con il karaoke: grazie alla strumentazione fornita, i bambini e le bambine si sono presi la scena, cantando a squarciagola alcune hit musicali.

A dare una mano durante tutta la vacanza della comunità “Casa Carla” sono stati i volontari e le volontarie di Arché a San Benedetto del Tronto. Un gruppo affiatato che, grazie anche all’aiuto di alcuni commercianti del luogo, ha fatto di tutto per far dare modo a mamme e bambini di vivere qualche giorno di spensieratezza. “Ogni volta che siamo lì per loro è sempre un grande evento. Sono stati gentilissimi e super attenti: l’anno di assenza della comunità non si è proprio fatto sentire!”, commenta l’educatrice Milagros Rodriguez Tineo.

Per lei le vacanze sono state davvero una gran bella opportunità: “hanno dato  la possibilità a educatrici e mamme di conoscerci meglio: abbiamo condiviso ricordi e esperienze e ci siamo date una mano a vicenda!”.