Nel mese di ottobre a Roma si terrà una campagna cittadina per promuovere l’effettuazione di test diagnostici sull’HIV. La campagna è promossa dall’Assessorato alle Politiche Sociali e Promozione della Salute del Comune di Roma e dalla Commissione consigliare sulla Sanità insieme alle Associazioni del Coordinamento Romano HIV.

Quando e dove
L’iniziativa, realizzata anche grazie alla collaborazione dei Municipi X, XII e XIII prevede i seguenti appuntamenti.

Piazza di CinecittàGiovedì 15 Ottobre dalle ore 10.00 alle 18.00
Ostia – PontileSabato 24 Ottobre dalle ore 14.00 alle 22.00
c/o C.C. I GranaiVenerdì 30 Ottobre dalle ore 12.00 alle 20.00

 

Come
Nel corso delle 3 giornate sarà presente un camper ai lati del quale verranno posizionati 2 gazebi che avranno la funzione di accogliere e di “salutare” chi vorrà sottoporsi al test.
In ogni appuntamento tutti i cittadini avranno l’opportunità di avere informazioni sull’Hiv, di fare counseling e di effettuare il test in maniera anonima e gratuita; il risultato andrà poi ritirato presso la struttura ospedaliera tra quelle aderenti all’iniziativa.
Le associazioni del Coordinamento Romano HIV coinvolte nel progetto si occuperanno di distribuire dépliant informativi e materiale inerente alle proprie attività oltre che dell’attività di counseling.

Perché
Gli obiettivi di questa campagna sono diversi.

  • Continuare a parlare di prevenzione. Nonostante le diverse campagne di comunicazione, il tema dell’AIDS è spesso confinato alla giornata del 1° dicembre.
  • Avviare un processo di “normalizzazione” del test. C’è ancora un pregiudizio e una forte paura della scoperta nel fare il test HIV. Avviare questa iniziativa può essere un primo passo perchè inizi un percorso di normalizzazione: il test va fatto quando ci sono dubbi su eventuali comportamenti a rischio propri o dei propri partner.
  • Fornire strumenti per farsi le domande giuste. La rete di partner attivata si metterà a disposizione per fornire risposte alle domande sulla necessità o meno di farsi il test.
  • Informare tutti. Sull’accesso al test HIV ci sono ancora molte incertezze e questa è una occasione per ricordare che questo é gratuito e anonimo.
  • Migliorare i servizi. Oggi è possibile fare il test HIV presso numerosi centri pubblici. Tuttavia a volte accade che il percorso di counseling previsto dalla normativa in vigore non venga del tutto rispettato lasciando il cittadino, risultato positivo al test, senza le dovute attività di sostegno.