Dal 19 aprile 2013 Arché ha cambiato veste giuridica: è Fondazione di Partecipazione avendo ricevuto le comunicazioni dalle autorità competenti (Prefettura di Milano).

Il Consiglio Direttivo dell’associazione è in carica come Consiglio di Amministrazione della Fondazione, fino alla nomina del nuovo CdA che come dice lo statuto deve prevedere la presenza di diverse competenze e professionalità nell’ambito del sociale, del mondo imprenditoriale, medico e universitario.

Il 6 giugno 2013 si è tenuta la prima Assemblea dei Partecipanti, espressione delle persone che sostengono e credono nell’operato di Arché, che ha eletto i suoi due rappresentanti in Consiglio di Amministrazione: Nando Carpani e Giancarlo Panceri. È stata anche l’occasione per fare festa e salutare questo nuovo inizio pieno di speranza.

La nuova veste giuridica permette ad Arché di avere una struttura di governance più adatta alle sfide che ci attendono alla luce anche della crisi del welfare e delle politiche sociali nel nostro paese e non solo.

Scarica lo statuto della Fondazione (43,5 Kb)