Quello che pubblichiamo nella nostra e–news, in modo ben più schematico, è il sunto di un documento nato per dare evidenza dell’impatto che l’Associazione ha prodotto nel corso del 2009 in 4 città italiane: Milano, Roma, Firenze, San Benedetto del Tronto e tra le comunità del sud del mondo con cui lavora attraverso i progetti di cooperazione internazionale. Tutto ciò è stato possibile grazie alla vicinanza che col vostro impegno volontario e attraverso le donazioni avete garantito ad Arché in un anno in cui la raccolta fondi ha dovuto fare i conti con una congiuntura economica tra le più sfavorevoli degli ultimi tempi, i cui effetti si vedranno anche e soprattutto nei prossimi mesi.

Prima di lasciarvi alla lettura di questo documento, che anche quest’anno mantiene la suddivisione per aree di intervento, ci piace ricordarvi il lato più umano che sottende queste pagine. Le storie. Storie di minori e di famiglie fragili. Storie di mamme e di neonati ospiti della Casa Accoglienza intenti a riprendere in mano la propria vita. Storie di orfani dell’AIDS che in Zambia stanno riscrivendo il proprio futuro a scuola. Storie di studenti delle medie inferiori che hanno raccolto la scintilla donata loro da Prometeo tra i banchi. Storie di volontari che sentono possibile la costruzione di una cittadinanza solidale che allarghi i propri confini fino a rendere le nostre città e i nostri quartieri attenti a quei disagi che non sono solo di chi li vive in prima persona, ma di chi li ascolta e li rende più leggeri perché li condivide.