Nabilah è una donna di origine nigeriana, madre di due figli, Jibril di 12 anni e Bashir di 4. Nabilah lavora come donna delle pulizie e, quando il marito abbandona il nucleo famigliare, si ritrova in gravi difficoltà economiche: dopo qualche mese non è più in grado di far fronte alle spese di affitto e si rivolge ai servizi sociali che a loro volta la segnalano ad Arché.

Nella primavera del 2019, viene accolta in un appartamento gestito dalla Fondazione, dagli operatori dell’Area Housing. A novembre, finalmente, Nabilah ottiene la casa popolare e Arché, grazie alle numerose donazioni, riesce ad esserle di aiuto anche in questa fase, regalandole parte del mobilio, frigorifero e lavatrice, sollevandola così da spese impegnative.

Questa storia è tratta dal Bilancio Sociale 2019 di Fondazione Arché.