factory web radio

In via Jean Jaurès, a Milano, è presente un spazio che fino a qualche anno fa era in mano alle mafie. Dal 2010, quel locale si è trasformato ed è diventato quello che è oggi: la nostra Factory!

Un luogo che vuole essere un punto di ritrovo per le ragazze e i ragazzi, dando loro la possibilità di usufruire di diverse attività laboratoriali: una sala prove e di registrazione, una web radio, la possibilità di creare eventi legati alla musica e all’espressività in genere.

Tutto questo rappresenta la nostra FAI Factory.

Ed è proprio sui temi di legalità e cittadinanza attiva che si è incentrato il percorso che, assieme a Libera contro le mafie, abbiamo tenuto con gli alunni della 3E della Scuola media Franceschi.

Una serie di 6 incontri per discutere con le ragazze e i ragazzi della classe, offrendo loro la base per spunti di riflessione e scambi condivisi sul senso di corresponsabilità, attraverso giochi di ruolo, brainstorming, brevi letture, proiezione di filmati e incoraggiando una comunicazione orizzontale, in cui ciascuno potesse sperimentarsi da protagonista.

E la nostra Factory è stato il locale in cui si è tenuto l’ultimo appuntamento di questo percorso, nel quale gli studenti si sono alternati alla conduzione di una puntata di web radio (che trovate qualche riga più sotto), passandosi il microfono e portando alla luce le loro personalissime riflessioni su quello che questa serie di incontri gli ha lasciato.

Patricia, Matteo, Pietro, Damiano, Gabriele, Marianne, Kevin, Luca, Ali, Irene, Sara, Protik, Brihana, Enrico, Damitrizia, Anna, Stefano, Ruthie, Ludovico, Thomas e Hussain sono stati, davvero, degli speaker eccezionali.

Un ultimo ringraziamento va agli insegnanti che hanno permesso tutto questo: la professoressa Amendola e il professor Esposito.

Questa, invece, è la puntata integrale registrata in Factory e condotta, in maniera impeccabile, dalle ragazze e dai ragazzi.