Comunicato stampa

“Breccia nel tempo”: è disponibile il calendario 2020 di Fondazione Arché

Milano, 4 dicembre 2019 – “Breccia nel tempo” non è solo l’espressione suggestiva che dà il titolo al calendario 2020 di Fondazione Arché, da poco disponibile presso le sedi della Onlus in tutta Italia, ma è ciò che rappresenta ognuna delle sue pagine, una per ogni mese dell’anno che ci attende. A ognuna infatti, è associata una frase capace di imprimersi nella memoria e di interrompere per un istante il ciclo inarrestabile del tempo.

Scelte tra le proposte di volontari, operatori e amici di Arché, sono frammenti di poesie o di canzoni “tra le nostre predilette” come si legge nella breve nota introduttiva che introduce il calendario. “Rubati” a scrittori, poeti, cantanti, artisti che con le loro opere hanno raccontato le contraddizioni della nostra epoca e hanno stilizzato in poche parole i sentimenti e le emozioni che, immutabili, attraversano l’animo dell’uomo. Chandra Livia Candiani, Giorgio Caproni, Brunori Sas, Cesare Pavese, Murubutu, Lawrence Ferlinghetti, Antonia Pozzi, Franco Fortini, Antoine de Saint-Exupéry, Maram al-Masri, Alda Merini e Vasco Brondi sono gli autori delle frasi che, di mese in mese, diventano la cornice di significato in cui inserire la quotidianità di ciascuno.

Ogni pagina è accompagnata anche da un’illustrazione di Alberto Ipsilanti la cui arte renderà il calendario di Arché una presenza bella, oltre che utile, sulla scrivania di ciascuno.

Ogni pagina trasmette significati che vanno al di là della nostra quotidianità con immagini e parole, insomma, che sono quotidiane brecce nel tempo: “fuori tempo rispetto ai ritmi frenetici a cui siamo sottoposti” e  grazie alle quali “possiamo rallentare e guardare ai nostri giorni con lenti diverse. O forse proprio senza lenti”.

Il calendario è disponibile in tutte le sedi di Fondazione Arché, a Milano, a Roma e a San Bendetto del Tronto oppure contattando Valentina Zeghini allo 02 3655 9990 o all’indirizzo zeghini@arche.it . Con una donazione minima di 5 euro, si possono sostenere i progetti di Fondazione Arché.