Prosegue l’opera di trasparenza di Arché: dopo la sintesi della L’attività Arché 2012 pubblichiamo il bilancio 2012.

Il 2012 è stato un anno di transizione, di passaggio da una fase di crisi economica ad un tentativo di consolidamento dei conti. Nel 2012 sono state fatte scelte impegnative e dolorose (la chiusura di una sede, a Firenze, l’implementazione di contratti di solidarietà per quasi tutti gli operatori), con l’obbiettivo sempre di non disperdere la qualità e il valore sociale dei nostri progetti. Il bilancio si chiude ancora in perdita, ma rimane in linea con le previsioni fatte ad inizio anno, segno che siamo riusciti a rispettare gli impegni e gli obbiettivi.

Le maggior parte delle nostre entrate (il 56,9%) deriva dalle convenzioni con gli enti pubblici, ma il restante 43% è sulle spalle dei nostri donatori, cioè le vostre. Non ci maledite quando vi chiediamo di sostenerci: è essenziale per noi per poter continuare a svolgere la nostra azione a fianco dei minori e delle mamme in difficoltà.

Abbiamo poi quest’anno suddiviso gli oneri – oltre al 75% che va direttamente sui progetti – in oneri di raccolta fondi e oneri di supporto generale, con l’obiettivo di monitorare al meglio le spese e di ridurre ulteriormente la percentuale di spese per il supporto generale.

Restiamo a disposizione per qualsiasi approfondimento: tel 02 603603.

Scarica bilancio